Volontari

Come si diventa volontari dell’Associazione
L’attività di volontariato accanto a malati e famigliari inizia dopo il seguente percorso:

  • partecipazione ad almeno il 95% delle lezioni del corso formativo che l’Associazione periodicamente organizza. Si tratta di incontri che affrontano tematiche inerenti le reazioni umane alla malattia, la comunicazione e la relazione interpersonale con malati e famigliari, il significato del volontariato. Gli incontri sono tenuti da professionisti esperti e supportati da testimonianze dei volontari stessi.
    Partecipare agli incontri può essere comunque utile per tutti, indipendentemente dalla scelta di inserirsi nell’attività di volontariato, perché gli argomenti trattati riguardano comunque esperienze di vita che chiunque può trovarsi ad affrontare. Il corso prevede anche un breve stage per chi lo desidera.
  • partecipazione agli incontri mensili dei Volontari in cui ci si confronta sulle emozioni e i sentimenti provati, ci si scambiano idee, suggerimenti, informazioni. Questa attività consente all’aspirante volontario sia di comprendere meglio le caratteristiche dell’attività di volontariato che di verificare la consistenza delle proprie motivazioni e l’idoneità delle proprie attitudini. La frequenza dell’aspirante volontario a tali incontri dura fino a quando la persona non si sente pronta a iniziare a sua volta l’attività a fianco dei malati insieme a un volontario “veterano”.
  • periodo di affiancamento a volontari “veterani” in modo da ricevere il necessario supporto fino a quando, insieme al gruppo, la persona si riconosce “pronta” a procedere in autonomia. Il gruppo rimane comunque e sempre costante riferimento per tutti.